L’icona di misura

Alla nascita di un bambino, in occasione del suo del Battesimo, è tradizione della famiglia russo-ortodossa regalare al neonato una icona di misura ( мерная иконамерные  икона ), chiamata così perché riporta l’immagine del santo protettore a figura intera su una tavola di legno alta quanto il bambino alla nascita.
Tra il bambino e l’icona si stabilisce così un doppio legame, fisico e spirituale. Infatti, mentre la tavola conserva la memoria della statura di partenza del cammino di crescita fisica del bambino,  il santo protettore indica un orientamento del cammino di crescita spirituale sulla via della fede in nostro Signore Gesù Cristo. L’icona quindi è destinata ad accompagnare l’individuo per tutta la vita.
«Il patrocinio del santo offre un modello di carità ed assicura la sua intercessione» (Catechismo della Chiesa Cattolica 2156)
Nel tempo, guardando l’icona, il bambino inizia a conoscere ed amare la vita del santo protettore, impara a pregarlo d’intercedere per sé e per il mondo intero ed è aiutato a nutrire la fede in Cristo, che nel santo è glorificato. (Catechismo della Chiesa Cattolica 956, 2683).

Vedere anche: