Marta di Betania

Marta di Betania

Icona di misura per mano di Giuliano Melzi (2012, cm 48 x 21)

L’icona: santa Marta  indossa una veste blu-verde (umanità) ed un manto di colore rosso acceso (carità). I capelli sono trattenuti da un velo bianco (purezza) e con le mani offre cibo e bevanda quale gesto di ospitalità e amicizia. Al braccio tiene le chiavi della padrona di casa ed ai suoi piedi spunta una verde pianta fiorita – immagine della vita che rinasce – che sta a significare la sua professione di fede nella risurrezione della carne. Dai Cieli la mano di Cristo benedice la santa che di lui ha detto: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio che deve venire nel mondo».

Marta di Betania

Icona di misura del Laboratorio Dmitrovskie

Santa Marta di Betania, sorella di Lazzaro e di Maria, è descritta nei Vangeli quando è indaffarata nell’offrire ospitalità a Gesù nella casa di Betania (Lc 10, 38-42, Gv 12, 1-2) e quando, alla morte del fratello Lazzaro, professa la sua fede nella risurrezione e nel Figlio di Dio (Gv 11, 20,32). E’ la santa protettrice delle casalinghe. La Chiesa celebra Santa Marta vergine il 29 luglio.